Donna Lee iniziò a cantare e suonare la chitarra all'età di sette anni. Nel 1972, si unì al gruppo folk della parrocchia locale, nella quale cantò e suonò la chitarra per 11 anni. All'età di 15 anni, scrisse la sua prima canzone per un ritiro spirituale di giovani cattolici. Il debutto nel mondo discografico avvenne nel 1990, quando uscì il suo primo album intitolato "Immaculate Heart, O Sacred Heart", che fù bene accolta da un pubblico di tutte l’età. D’allora, ha registrato cinque album di musica quasi originale. Il suo ultimo album "Whispers from Heaven" è uscito nel settembre del 2000 e, nel 2001, è stato nominato per tre premi dalla UCMVA (United Catholic Music & Video Association), come il migliore album pop/contemporaneo, la migliore canzone pop/contemporanea con il brano "Unfailing Love" e’ l’album con il migliore packaging.

Il suo ministero musicale si concentra sulla riconciliazione, l'Eucaristia e la misericordia divina. Donna Lee è anche particolarmente devota alla Santa Madre che, secondo quanto lei stessa dichiara, di avere un ruolo decisivo nel suo rientro nella chiesa cattolica.

Alcune delle parti migliori del suo ministero hanno avuto la possibilità di essere l'atto di apertura dell'ultimo Michael Hedges al "4th and B" di San Diego, che ha visto la partecipazione di Tony Melendez. Donna Lee ha anche avuto l'opportunità di tenere concerti in cinque città diverse in occasione di YOUTH 2000 in Portogallo, di essere la cantante di apertura di Sal Solo ad Aylesford, in Inghilterra, e di cantare nell'ambito di assemblee cristiane in Australia, Nuova Zelanda, Canada, Italia, Svizzera, Olanda, e Messico. Si è anche esibita in Spagna, al popolare MULTIFESTIVAL DAVID. Nel settembre 2001, si è recata per la prima volta in Sud America, in particolare a Franca, in Brasile, dove ha cantato in uno dei più grandi festival della musica cattolica, il HALLEL FESTIVAL.

Donna Lee è uno dei membri fondatori della CATHOLIC ASSOCIATION OF MUSICIANS (l'associazione dei musicisti cattolici), creata da John Michael Talbot nel 1996. È anche la produttrice del San Diego Unity Music Gospel Festival, che si tiene ogni anno a San Diego, la sua città natale, per raccogliere fondi per i poveri è che ospita la musica di artisti cristiani indipendenti provenienti da tutto il mondo. La sua musica viene mandata in onda da numerose stazioni radio cattoliche in tutti gli Stati Uniti, Canada, Sud America e Europa.

Donna Lee è anche apparsa nel programma televisivo "Backstage", un nuovo show musicale in onda su EWTN. È stata intervistata da numerose riviste cristiane ed è spesso ospite della nuova rete televisiva "Catholic Familyland Network", che trasmette da Bloomingdale, in Ohio.




Registrato in Brasile (in lingua inglese) l'ultimo cd di Donna Lee intitolato “The Grace of God” (la Grazia di Dio) veramente esistente nel suo nome. Un lavoro brillante nel suo insieme che porta molteplici grazie a chi l’ascolta. Da un punto di vista generale l'album è ben fatto, con una curata registrazione e ben mixato. Donna Lee ha una voce appassionata è ricca di preghiera che colpisce il cuore e trasporta gli ascoltatori come se fossero alla presenza del Signore. Donna Lee dice che, “sebbene alcune di queste canzoni sono state scritte qualche anno fa, sono ancora ricche di significato nella sua vita anche adesso". L' album è composto da 12 canzoni, 10 delle quali scritte da Donna Lee.

Le canzoni sono ricche di preghiera e scritte con il cuore di una donna che ha vissuto l’esperienza di vita attaccandoci alla fede e alla teologia, da questo ovviamente scaturisce la profonda grazia di Dio nella sua vita.

Se tu ascolti le sue canzoni tu sentire diverse lezioni di vita che Donna Lee ha portato davanti al Signore in preghiera. Queste lezioni di vita parlano di un bisogno completo di avvicinarsi al Signore che ora è diventato la guida primaria della sua vita.

Donna Lee non solo scrive i suoi testi che si ispirano anche alle lettere di San Paolo è fa un bellissimo lavoro tra la sua storia ed il viaggio nella fede.
Gli ascoltatori diventano anche protagonisti della sua esperienza di fede. Non si ispira solo a San Paolo ma anche al diario di Santa Faustina è canta la canzone "Jesus, I Trust in You” (Gesù confido in Te)". E' ovvio che dalle canzoni di Donna Lee si nota un’ amicizia con il Signore autentica e profonda.
Donna Lee canta inoltre la canzone di Leonard Smith Jr. “Our God Reigns” (Il nostro Signore regna) in modo delizioso e potente. Ho ascoltato questa canzone in molti posti e modi diversi, ma interpretata da lei, è la mia preferita!

Sotto un profilo mistico è profondo, la canzone scritta da Donna Lee intitolata “Jesus, Where Are You?” (Gesù, dove sei tu?) È bellissima! Un’anima che esprime un desiderio intenso per il Signore, una chiamata di Gesù all' anima nelle ore buie della vita. Questa canzone è come se scorresse dalla sua vita disegnando nella vita degli ascoltatori la grazia della chiamata di Dio.

Le parole non possono descrivere in modo adeguato il contenuto dell'album. Devi ascoltarlo semplicemente per ricevere le Grazie di Dio che ha riservato per te.
    

 
 
Category
Phone
Email